Ristorante La Lampara Ischia


91a9124_dxo

Esperienza gastronomica di altissimo livello, il ristorante non ha eguali come punto di riferimento della cucina ischitana, rivisitata e raffinata dall’estro dello chef Ciro Calise. Negli anni ha visto estendersi la sua fama oltre i confini d’Italia e attrarre nomi illustri del jet set internazionale, che scendono sull’isola dai megayacht in rada o in elicottero.
La creatività di chef Calise coniuga in modo inventivo ed esemplare i sapori della tradizione locale con l’innovazione gastronomica e una presentazione impeccabile.
La lunga lista d’attesa dimostra inequivocabilmente il privilegio di degustare le specialità de La Lampara di fronte a uno dei panorami più emozionanti della Campania.

Ciro Calise, lo Chef di Miramare e Castello, inizia a rincorrere il suo sogno a 13 anni presso il ristorante Bella Napoli, dove scopre il suo amore per la cucina partenopea.
Inizia così il suo percorso verso le 5 stelle, prima con la Cabal Hotels e poi con la prestigiosa opportunità di St.Moritz presso il ristorante italiano Veltlinerkeller dove apprende nuove tecniche culinarie. Frequenta la Scuola dell’Etoile Sottomarina di Chioggia per poi dedicarsi ad una full immersion in Thailandia.
Infine torna a casa, alle radici, per costruire qualcosa di proprio, con sua moglie Anna. Ed ecco  l’occasione del Giardino Eden dove reinventa una ristorazione mediterranea e dà forma, colore e sapore a piatti che restano indelebili nella memoria. Tra i piatti famosi: cozze alla griglia, rotoloni di melanzana e poi le famose linguine al riccio, con l’Eden che diventa locale frequentato da vip come Carolina di Monaco, il Principe Ruffo di Calabria, Ben Kinsley, Jean Claude Vandamme ed altri divi di Hollywood, calcitori registi, oltre a cantanti come Sting, Bennato, Zucchero, insieme ad altri grandi nomi della scena internazionale culturale e politica.
Dopo 13 anni di successi inzia una nuova avventura, questo piccolo gioiellino, la Lampara, con vista mozzafiato su uno degli scorci più belli di Ischia.